Cake Design & Pop Music: le golose ricette dal video “Birthday” di Katy Perry [TUTORIAL]

00La stella della vulcanica Katy Perry continua a splendere sulla scena del POP mondiale e per Birthday, l’ultimo singolo estratto dal nuovo album Prism, è tornata alle atmosfere golose e coloratissime della Teenage Dream ERA – conclusa col docu-film che la vede protagonista - trasformandosi in una brava cake designer per il lyric video: dunque anche la popstar è stata contagiata dalla mania delle torte-sculture, esplosa ormai da diversi anni nel nostro Paese, che imperversa nei programmi TV, su libri e riviste, entusiasmando tanti appassionati del genere. Guardando il video della sua nuova hit, infatti, possiamo notare tante creazioni dolcissime e allegre: dai cupcake alle torte a più piani, dai confetti ai marshmallow, sembra che non manchi proprio nulla! :D
In questo post vi propongo i tutorial di dolci sorprendenti, così come si vedono proprio nel videoclip della Perry… pronti a rimboccarvi le maniche in cucina? ;)
♫ CONTINUA A LEGGERE… ★

Social Media best practice: 5 tip dalla #MuseumWeek

00

 

Nella settimana fra il 24 e il 30 marzo ha avuto luogo, seppur virtualmente su Twitter, la #MuseumWeek e, a dispetto dei più scettici, si è rivelata davvero vivace: lo scopo dell’iniziativa? Avvicinare alla cultura le persone in tutto il mondo e incentivarle a visitare le istituzioni culturali. Perciò lo staff dei musei statali e privati – oltre 630 musei e gallerie europee – ha partecipato con entusiasmo all’evento promosso dal social network favorendo, a suon di selfie e mini quiz, l’interazione tra professionisti del settore e appassionati. Così, in pochi giorni, si sono condivisi video e foto “aprendo”, in molti casi, agli utenti del web anche le porte dei depositi museali che custodiscono “tesori” spesso sconosciuti.

Thomas Couture
Ecco gli hashtag della #MuseumWeek twittati giorno per giorno; a ciascuno è stato collegato un tema specifico, anche se in molti casi ha prevalso la flessibilità e i musei giustamente ne hanno approfittato per lanciare iniziative e hashtag propri, generando in qualche caso un po’ di confusione; scelta comunque vincente per avvicinare il pubblico alla propria esclusiva mission culturale.
♫ CONTINUA A LEGGERE… ♠

Valeria Corvino: il Mito si veste di «passione» ed energia moderna

00

© Valeria Corvino / MAGMA VI, Guardami – Olio su tela – cm 175×175

 

L’arte di Valeria Corvino si nutre delle suggestioni partenopee: la pittrice, da sempre in contatto coi molteplici riferimenti culturali offerti da Napoli (sua città natale) - in primis la scultura romana e l’arte barocca - unisce a quegli spunti la sua passione per la bellezza del corpo umano.
Formatasi all’Accademia di Belle Arti napoletana, Valeria ha frequentato corsi specialistici in particolare per il nudo e l’anatomia (studiata anche su testi di medicina), nonché per la fotografia seguendone uno diretto nientemeno da Mimmo Iodice, un maestro nel campo della foto artistica.
Nei suoi quadri, infatti, ricorre spesso al taglio fotografico e sperimentando la fotografia (l’immagine zoomata, il gioco luci/ombre, ecc.) ha affinato lo studio sulla composizione per realizzare una rappresentazione armoniosa basata sull’equilibrio, che scaturisce dall’alternanza tra linee e volumi combinata a un uso sapiente di luce e colori.

♥ CONTINUA A LEGGERE… ★

Artisti coltelli: Gary Hovey crea sculture incredibili con le posate da cucina

00Gary Hovey è un artista sorprendente, capace di tirare fuori dal nulla una giraffa semplicemente assemblando delle comuni posate: con forchette, cucchiai e coltelli prendono vita vere e proprie sculture, rigorosamente in acciaio inossidabile!
I suoi soggetti preferiti sono, appunto, gli animali selvatici (orsi, aironi, ecc.) che Hovey rappresenta concedendosi un pizzico di humour. La sua prima scultura? Risale al 2004 e si tratta di un cane che corre.
La superficie lavorata delle posate crea un effetto particolare rendendo ogni pezzo unico, grazie al modo in cui l’acciaio riflette l’ambiente circostante così che il soggetto rappresentato risulti perfettamente calato nel contesto.

L’obiettivo dell’artista è certamente quello di stupire e divertire dando vita a sculture dinamiche, colte in un momento preciso, e che magari raccontino una storia; ma dietro la sua opera creativa c’è di più: per Hovey scolpire con coltelli e forchette è terapeutico, da quando ha scoperto di essere affetto dal morbo di Parkinson infatti ha scelto di rimettersi in gioco così; creare per lui significa anche ringraziare Dio e tutte le persone che lo supportano con la loro vicinanza.

♠ CONTINUA A LEGGERE… ♫

[C00lture 2.0] L’Arte nell’era digitale: 3 progetti creativi fuori dagli schemi

c00l cover

Il post di oggi apre una nuova “rubrica” che mette in primo piano l’arte declinata con l’ausilio delle nuove tecnologie, quella digitale, interattiva e che spesso risulta virale… insomma vi presenterò, in “pillole”, gli artisti da tenere d’occhio per gli spunti innovativi che sanno offrirci, un nuovo modo di concepire e rilanciare la cultura, certamente fuori dagli schemi ma ugualmente efficace.

Si comincia con due illustratori e un italianissimo regista;)

★ CONTINUA A LEGGERE… ♫

Pompei al cinema: le antiche rovine risorgono nel nuovo film di Paul Anderson

locandina

 

Pompei è il nuovo film diretto da Paul Anderson – nelle sale italiane dallo scorso 20 febbraio e distribuito da 01 Distribution anche in 3D – che narra la fine epica dell’omonima città antica, caduta il 79 d. C. a causa della catastrofica eruzione del Vesuvio.
Il regista, noto anche per 3 film della saga di Resident Evil, durante la preparazione della pellicola ha studiato per ben 6 anni i resti archeologici pompeiani, filmandoli, così come il Vesuvio, direttamente sul posto per una settimana affinché fossero ricostruiti digitalmente nei Cinespace Studio di Toronto; proprio qui infatti sono stati realizzati, in quasi 13 settimane, una trentina di set (spiccano: la lussuosa villa di Severo, le strade di Pompei, l’anfiteatro e il foro), di cui quello delle strade è stato sicuramente il più esteso e complesso da allestire.

Nel cast molti volti noti: oltre al protagonista Kit Harington, conosciuto come Jon Snow ne Il Trono di Spade, troviamo Jared Harris che ricordiamo in Sherlock Holmes – Gioco di ombre nei panni del Prof. Moriarty e Kiefer Sutherland, con all’attivo numerosi film (Linea mortale è ormai un cult).

♫ CONTINUA A LEGGERE… ♠

Massimo Bray via dal MiBACT: la mobilitazione sui social (in Art Meme!)

00Caso più unico che raro quello di Massimo Bray, ormai ex ministro del MiBACT, finito negli ultimi giorni al centro di una spontanea campagna “social”, portata avanti soprattutto a colpi di cinguettii su Twitter, con moltissimi operatori culturali (storici dell’arte, archeologici, professionisti del settore ma anche laureati e studenti in beni culturali) e cittadini che ne hanno chiesto a gran voce la riconferma nell’esecutivo di Matteo Renzi. A pensarci, coi tempi che corrono in Italia, è davvero pazzesco anche solo immaginare una tale mobilitazione per mantenere un politico “attaccato alla poltrona”… eppure è quello che è successo a beneficio di Bray: sui social network ha spopolato l’hashtag #iostoconBray - volato persino in cima ai Trending Topic per alcune ore su Twitter – mentre su Facebook la pagina Toglietemi tutto ma non il mio Bray ha raccolto fino a oggi più di 6000 Like… e i sostenitori del ministro uscente hanno persino sottoscritto una petizione; tra l’altro si tratta di iniziative che continuano a raccogliere consensi.
♦ CONTINUA A LEGGERE… ♦

Circus fashion freaks ★ Carnival theme photo shoots

posterIn questi giorni il Carnevale imperversa un po’ in tutto il globo: nel Bel Paese, oltre a quelli famosissimi organizzati a Venezia e a Viareggio, sono molteplici gli eventi collegati al Mardi Gras; a Roma, ad esempio, alla fine del mese sbarcherà Il Circo degli Orrori spagnolo: un Carnevale alternativo, quasi a tinte horror, con maschere paurose, giocolieri vestiti da mostri infernali e trampolieri “assassini”. Insomma un allestimento che probabilmente lo avvicina più ad Halloween che non alla festa allegra cui siamo abituati.

Oggi comunque mi soffermerò su un significato diverso della parola carnevale, quello per cui nulla, o poco, c’entrano le maschere e le sfilate dei carri e che è, invece, più vicino al mondo del circo: infatti nella cultura americana, rigorosamente USA, il termine carnevale (= carnival) richiama al mondo delle fiere e delle sagre locali in cui, nel corso degli ultimi anni, sono confluiti elementi circensi; ancora oggi carnevali e circo influenzano la cultura e l’industria dell’intrattenimento americano. La loro origine è collegata anche alle fiere medievali europee e, ancor prima, ai giochi e ai riti propiziatori per la fertilità organizzati dai Romani nell’antico Circo Massimo.

★ CONTINUA A LEGGERE… ♦

Valentine’s Day inspirations ♥ a San Valentino regala creazioni handmade [IDEE FAI DA TE]

cover

© Trendyzoo-oh!, V-Day Handmade Felt Ornaments, 2014 / Photo & Accessories: Anna Carla Asprino

 

Nella “blacklist” delle feste più bistrattate San Valentino figura sicuramente al primo posto, eppure tutti ne parlano… Per quanto mi riguarda l’ho sempre presa con leggerezza considerandola un’occasione in più per dimostrare a chi amo il mio affetto, senza tante storie :)
Ultimamente sto sperimentando il cucito col feltro e per San Valentino ho deciso di creare un piccolo pensiero; magari potreste prendere spunto, se siete ancora alla ricerca… ;) oppure trarre ispirazione dalla selezione di progetti a tema che ho raccolto dal web.

♥ CONTINUA A LEGGERE… ♥

Geek Craft, Handmade Felt Tablet Case [Tutorial]

00

© Trendyzoo-oh!, Handmade Felt Tablet Case, 2014 / Photo & Craft Project: Anna Carla Asprino

 

L’uso di apparecchi elettronici digitali fa parte ormai della nostra vita quotidiana così, mentre queste “diavolerie” super accessoriate occupano sempre più spazio nelle nostre case, si fa pressante l’esigenza di averne cura.
Beh, tra i regali natalizi che ho ricevuto il mese scorso quello più gradito è stato sicuramente il tablet :) perciò, dopo le decorazioni fatte a mano per le feste, ho deciso di creare con ago, filo e feltro proprio un case per proteggerlo, rigorosamente kawaii style!
Date un’occhiata a questo tutorial e vedrete che non è poi così difficile creare, con le nostre mani, un accessorio cool e funzionale che faccia felici persino i geek più esigenti…! ;)

♥ CONTINUA A LEGGERE… ★

Food & Wine Tuscany

The Best Restaurants in Tuscany

Museo Archeologico Nazionale di Cagliari

Le vetrine della Storia della Sardegna

Pensieri nella Nuvola

"Siamo fatti anche noi della materia di cui son fatti i sogni"

MakeArtProject

Artigianato e pensiero digitale - by Selene Di Domenicantonio

Picca in wonderland

Interview, curiosity & much more

Carmen Pernicola

Abbi cura di splendere

Tintipatravels

Viaggi e consigli pratici!

Beni Culturali 3.0

Promuovere Tutelare Valorizzare

Unblogpascommelesautres

A topnotch WordPress.com site

Barbara Picci

Il blog di Barbara Picci

Art || Tour

Viaggi culturali

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 68 follower