01

L’arte è servita, in mostra al Museo MART

01
© Bompas, St. Paul’s jelly, 2009

 

Nei mesi scorsi è letteralmente esploso il Cake Design e l’arte di fare torte sorprendenti, ma oltre che dai pasticceri creativi, il cibo è considerato materia da plasmare “a regola d’arte” anche dagli artisti in senso stretto; al MART di Rovereto infatti è in corso la mostra Progetto cibo. La forma del gusto, dedicata alle opere d’arte alimentari e con protagonisti food designer e grandi chef, tra cui: Carlo Cracco, Achille Castiglioni, Lorenzo Damiani, FormaFantasma e Giorgetto Giugiaro.

Le opere – che potranno essere ammirate fino al prossimo 2 giugno – da semplice alimento vengono trasformate in prodotto creativo riconoscendo così il valore decorativo della forma e non solo del gusto, unito alla produzione industriale. Ecco come il pane, bene primario per eccellenza, muta in un prodotto che è il risultato di un progetto ben preciso diventando simbolo del compromesso tra immagine, gusto e produzione industriale, così come accade per altre pietanze (sushi, strudel, ecc.) riconducibili a una cultura internazionale.

Questa mostra è nata anche grazie alla crescente vivacità del dibattito sul cibo che negli ultimi anni ha destato curiosità e interesse non solo tra gli esperti del settore. E non c’è da stupirsi: d’altronde piace un po’ a tutti condividere ciò che si gusta a tavola postando scatti su Instagram…😀
Sono proprio i designer a presentare questo nuovo trend descrivendo in una dettagliata analisi i comportamenti sociali legati all’alimentazione, proprio attraverso l’esposizione di queste creazioni.

 

02
© Barbara Uderzo, Bijoux Chocolat, 2004

 

Lo stretto legame tra design e cibo si può cogliere nei gioielli di cioccolato di Barbara Uderzo o nei Popsicles di Putput, spugne sagomate come ghiaccioli; in entrambi i casi è evidente come il cibo possa essere fonte di ispirazione continua per i designer.
Il percorso espositivo si chiude con una carrellata video-fotografica dedicata ai “piatti icona” – le pietanze considerate tali da Chef di fama internazionale – anche per indagare le potenzialità future del design.

Nel museo sono previsti alcuni eventi collaterali – fino al 22 maggio – che mettono in gioco gli Chef, chiamati a partecipare ai Mart Cooking, ossia serate di show-cooking in cui si divideranno tra fornelli e opere d’arte; tra gli altri verranno coinvolti Gualtiero Marchesi, Bruno Barbieri, Moreno Cedroni e Roberto Valbuzzi. E, sorpresona, ai primi 40 prenotati di ogni evento verrà offerta la degustazione di piatti e vini a 5 stelle! :-Q__

 

GUARDA LA GALLERY

 

 

via CulturaItalia

2 pensieri su “L’arte è servita, in mostra al Museo MART

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...