05

Vienna, al concerto di Capodanno danno spettacolo i costumi di Vivienne Westwood per il balletto

01
© ORF/GÜNTHER PICHLKOSTNER – Vivienne Westwood for the Vienna State Ballet @ New Year’s concert by the Vienna Philharmonic Orchestra

Come da tradizione, il nuovo anno è stato salutato a Vienna col concerto di Capodanno – giunto alla 74esima edizione – eseguito dall’orchestra Filarmonica diretta dal maestro Daniel Barenboim, e col contributo del balletto dell’opera della capitale austriaca. Per l’occasione la celebre ed eccentrica designer inglese Vivienne Westwood ha creato i costumi per i ballerini che hanno danzato sulle note di Strauss nelle sale e persino sugli scaloni del magnifico e sontuoso Palazzo di Liechtenstein, in stile barocco e rococò.

IL CONCERTO DI CAPODANNO

Il concerto di Vienna, svoltosi nella Golden Hall del Musikverein e trasmesso in TV in ben 90 Paesi (in Italia dalla RAI), si fa portatore di un augurio di speranza, amicizia e pace per il mondo intero. Così, proprio grazie alla performance dell’orchestra, hanno preso vita le composizioni della dinastia Strauss, dalla caratteristica verve “scanzonata” e dalla grande espressività creativa.

02
© 2014 WIENER PHILHARMONIKER, New Year’s concert by the Vienna Philharmonic Orchestra
03
© 2014 WIENER PHILHARMONIKER, New Year’s concert by the Vienna Philharmonic Orchestra
04
© 2014 WIENER PHILHARMONIKER, New Year’s concert by the Vienna Philharmonic Orchestra

IL PUNK STYLE DI VIVIENNE WESTWOOD

Per gli outfit femminili: abiti lunghi in taffetà di seta e audaci bustini dai colori vivaci abbinati con nonchalance a maliziosi mini-kilts in tartan scozzese; tutti i costumi si sposavano perfettamente col tono “brioso” delle musiche eseguite. Per i ballerini invece: giacche e coloratissimi kilt scozzesi, camicie e perfino lo sporran (la tipica borsa usata dal suonatore di cornamusa in abito tradizionale).
I balletti per la coreografia di Ashley Page – trasmessi su uno schermo durante l’intervallo – hanno fatto bella mostra di alcune creazioni della fashion designer richiamando a quelle delle sue collezioni passate e più recenti (a partire dall’Autumn-Winter 1988/89 collection fino alla Spring/Summer 2014), caratterizzate dal suo tocco punk, alcune delle quali rivisitate dalla Westwood solo per l’occasione.

04
© ORF/GÜNTHER PICHLKOSTNER – Vivienne Westwood for the Vienna State Ballet @ New Year’s concert by the Vienna Philharmonic Orchestra

Il suo contributo conferma un trend in crescita negli ultimi anni che lega il mondo del fashion design a quello del balletto classico; altri capisaldi della moda infatti hanno saputo mixare moda e danza, come Coco Chanel, Gianni Versace, Valentino, Christian Lacroix e Jean Paul Gaultier, lasciando spazio anche a giovani e talentuosi designer.

Se non li avete visti in TV, godetevi le immagini: io sono rimasta letteralmente rapita da questi abiti meravigliosi: in particolare trovo tanto romantici quelli lunghi… *.* anche gli altri mi piacciono molto, sono semplicemente adorabili! Ah, e cosa più importante, ho apprezzato le coreografie: mi sa proprio che, prima o poi, andrò a vedere un balletto a teatro, magari al San Carlo di Napoli, chissà…?! *^__^*

GUARDA LA GALLERY: CLICCA SULLE ANTEPRIME

foto via

Irenebrination,  Wiener Philharmoniker

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...