01

Romero Britto, l’Arte del “pensiero positivo”

01
© Romero Britto – A New Day, 2001

 

Romero Britto, uno dei più importanti esponenti del Cubismo Neo Pop, viene considerato a tutti gli effetti “erede” di Warhol e Haring: nelle sue opere ricche di colori riesce, infatti, a conciliare l’essenza creativa con la cultura popolare.
Apprezzato in tutto il mondo e ancor più nella sua terra d’origine, il Brasile, dove attualmente si disputa la Coppa del Mondo (e per cui è stato nominato dalla FIFA ambasciatore 2014), vanta tra i suoi estimatori grandi sportivi del calibro di Michael Jordan, Ronaldo e Andre Agassi; proprio in occasione dei Mondiali di calcio, Britto ha firmato una collezione a tema che porta il suo stile iconico su T-shirt, stampe, accessori di vario genere e persino sulla Barbie!
La sua arte è pervasa dall’ottimismo: le sue opere sono, infatti, una gioiosa esplosione di colori ed esprimono la sua visione positiva della vita.

 

02
© Romero Britto – BRITTO BARBIE

 

22
© Romero Britto – BRITTO BARBIE

 

03
Launch of BRITTO Barbie, May 15 2014

 

Le sue composizioni risultano accattivanti e strizzano l’occhio al mondo del fashion, tanto che Britto non disdegna di firmare bijoux, accessori, borse, nonché altri oggetti di uso quotidiano decorati coi suoi colori accesi e le sue grafiche pop che si riversano come un arcobaleno su creazioni esclusive, appositamente pensate anche nel caso di brand come Audi, Bentley, Coca-Cola, Disney e Mattel.

Sarà magari per questo che è molto amato dalle celebrity; tra i suoi committenti VIP si annoverano: Arnold Schwarzenegger, i Bush e persino Angela Merkel.

 

04
Hyde Park Pyramid, 2007, Hyde Park, London

 

06
© Romero Britto – So Happy, 2010

 

23
© Romero Britto – Cavalo Cavalo, 2002

L’artista brasiliano viene da una famiglia modesta, con otto fratelli e sorelle. Così si è formato da autodidatta e già da bambino dipingeva, insieme a ciò che lo circondava, il suo mondo immaginario come gli capitava, ad esempio su giornali, cartoni o altro materiale di scarto.
Negli anni ’80 Britto, dopo essere stato a Parigi, inizia a girare gli USA dove la Pop Art era in ascesa. Qui apre uno studio pubblico e attira l’attenzione di molti fino a che nell’88 viene selezionato per la campagna di Absolut Vodka “Absolut Art”, insieme a Andy Warhol e Keith Haring, arrivando così al successo.
Britto ha esposto i suoi lavori nelle gallerie e nei musei in più di 100 Paesi (il Louvre, il MOCA di Shanghai, il Goodwill Games Museum di New York) e, tra l’altro, è sua la più grande scultura monumentale nella storia che si trova a Londra (Hyde Park).

 

GUARDA LA GALLERY: CLICCA SULLE ANTEPRIME!

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...