feat img pontifex

La mostra Pontifex Maximus di Alexey Morosov al MANN di Napoli

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli ospita la mostra Pontifex Maximus dell’artista russo Alexey Morosov – promossa dal Museo d’Arte Moderna di Mosca, a cura di Kristina Krasnyanskaya e Alessandro Romanini – concepita appositamente per i suo spazi: l’installazione (visitabile fino al prossimo 1 settembre), si colloca, infatti, nell’atrio del museo, inglobando volutamente le sculture romane già presenti, e culmina nella monumentale scultura Caryatid Supersonic nel vicino Giardino delle Camelie.

Anch’io ho visitato la mostra e mi ha davvero entusiasmata!🙂

Prima di descrivervi le mie impressioni, però, cerchiamo di capirne il significato: innanzitutto, della parola pontifex, che fa pensare alla figura del pontefice romano, invece bisogna focalizzarsi su ponte (pontifex deriva dal latino pons facere, costruttore di ponti); l’intenzione dell’artista è proprio quella di collegare culture ed epoche diverse, perciò allaccia la realtà contemporanea alle icone classiche dell’arte greco-romana. Oltre a questo, nelle sue sculture è evidente una specie di “cortocircuito” tra presente e passato, ad esempio, nello smartphone in mano a una kore che scruta concentrata lo schermo, proprio come faremmo noi.

 

mann napoli entrata
© Trendyzoo-oh! – Mann, Napoli / Ph. Anna Carla Asprino

 

Dunque, omaggiando l’antichità e i suoi modelli, l’artista rivisita molteplici tradizioni culturali con un po’ di sarcasmo, inserendo elementi di disturbo contemporanei che ci sorprendono e in parte ci spiazzano; in questo modo Morosov sottolinea il bisogno continuo dell’uomo di eleggere modelli dal passato, insieme a quello di esprimersi in modo solenne e monumentale, anche a fini politici e di propaganda.
Delle opere classiche, quelle dell’artista russo mantengono la caratteristica armonia formale e compositiva, mentre sono contestualizzate in una dimensione futura e a tratti post-apocalittica.

 

L’ARTISTA

Alexey Morosov (classe 1974) vive e lavora a Mosca, dove ha esposto le sue opere in diverse mostre personali e collettive, così come a San Pietroburgo, Singapore, Londra, Parigi, Verona, Pietrasanta, Istanbul, e oggi viene considerato tra gli artisti russi più talentuosi. artist

Laureato all’Accademia di Stato di Mosca, ha approfondito gli studi sulla scultura classica in Provenza. Dal 2000 collabora con Timur Novikov, artista e fondatore della New Academy of Fine Art di San Pietroburgo.
Oltre alle opere plastiche, Morosov realizza disegni su carta a tempera e dipinti a olio su tela.

 

LE MIE IMPRESSIONI

Quando ho saputo della mostra, mi ha colpita subito vedere Tarquin Le Superbe su una locandina web, così ho deciso di andare a visitarla con un’amica, e devo dire che non ha deluso le mie aspettative!🙂

Le sculture che ho apprezzato di più sono: Artemisia_MMXVI, anche per il richiamo al mondo dei comics e dei video games, il Pilonvs_Bosphorvm_Rusicvm, con sopra il tocco geniale delle korai, e naturalmente la scultura della Caryatid Supersonic esposta nel Giardino, che trovo carica di molteplici significati, tutti quelli che l’uomo del nostro tempo potrebbe affibbiarle; il suo grido sembrerebbe avere la stessa potenza espressiva del celebre Urlo di Munch…!

 

locandina pontifex maximus
© Trendyzoo-oh! – Pontifex Maximus @ Mann, Napoli / Ph. Anna Carla Asprino

E poi, cosa dire della serie Cantata_iTunes? Con la sua ironia lascia il segno, prendendo in giro le nostre manie hi-tech e il modo ossessivo di approcciarci alle nuove tecnologie.
L’unica piccola “delusione” è stato il busto del Tarquin, che in realtà mi piace moltissimo, ma me l’aspettavo più… grande!😀
Anche se, a pensarci, probabilmente la scelta delle dimensioni ridotte è voluta dall’artista, in contrasto con la “superbia”…

Comunque, se passate a Napoli, vi consiglio vivamente di andare a vedere la mostra; tra l’altro, prestate attenzione alle didascalie delle opere per non farvi sfuggire nulla. Inoltre, sarebbe anche l’occasione di apprezzare le altre collezioni del MANN, che vanta il più ricco patrimonio di opere d’arte e manufatti di interesse archeologico in Italia.

E allora, cosa vedrete di bello durante le ferie? A proposito, buone vacanze🙂

 

GUARDA LA GALLERY: CLICCA SULLE MINIATURE!

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...