01

Michelangelo, una mostra e un volume pregiato celebrano l’anniversario per i 450 anni

01
© Aurelio Amendola, particolare Tomba Giuliano de’ Medici, Cappelle medicee, Firenze

 

Dopo i festeggiamenti in onore del 500° anniversario del ciclo di affreschi michelangioleschi della Cappella Sistina – caduto il 31 ottobre 2012 – è il momento di celebrare proprio il loro artefice: il 18 febbraio infatti ricorreranno i 450 anni dalla morte del grande Michelangelo Buonarroti a cui il Polo Museale Fiorentino e il gruppo editoriale UTET Grandi OpereFMR dedicano rispettivamente un evento ed un volume fotografico esclusivo: la mostra Il potere dello sguardo – fino al prossimo 15 marzo al Museo delle Cappelle Medicee a Firenze – e la pubblicazione Michelangelo. La dotta mano, entrambi i progetti realizzati col contributo del celebre fotografo d’arte Aurelio Amendola, esperto nei ritratti di sculture, che ha lavorato proprio in onore del maestro rinascimentale.

♫ CONTINUA A LEGGERE… ♦

Annunci
14

Madiba, icona di libertà e giustizia del nostro tempo

01In questi giorni tutto il mondo ricorda Nelson Mandela – scomparso a 95 anni lo scorso 5 dicembre – a partire dai “grandi della Terra”, passando per le celebrity, e soprattutto lo fanno milioni di persone semplici che nel loro piccolo vogliono omaggiare, anche solo in un tweet di 140 caratteri, il compianto Madiba, com’è stato soprannominato nel clan di appartenenza. In attesa dei funerali di Stato, che si terranno il prossimo 15 dicembre a Qunu, è inevitabile ripercorrere la sua rivoluzionaria esistenza; a iniziare dal suo contributo determinante nella lotta al regime dell’apartheid (la politica di segregazione razziale istituita in Sudafrica dal governo dei “bianchi” nel dopoguerra), che proprio grazie a Mandela – insieme al presidente Frederik W. de Klerk – è stato abolito all’inizio degli anni ’90. Così è stato naturale che Madiba (dopo quasi 30 anni di prigionia) fosse eletto nel suo Paese come primo presidente alla fine del regime; sempre in quegli anni inoltre gli viene riconosciuto il Premio Nobel per la pace.

★ CONTINUA A LEGGERE… ★

03

Pompei, dal mito alle sale cinematografiche grazie al British Museum

01La mostra-evento Life and death in Pompeii and Herculaneum, organizzata dal British Museum di Londra, è stata proiettata come film-documentario anche nelle sale italiane il 25-26 novembre (in alcune solo il primo giorno), per la regia di Neil MacGregor e distribuito da Microcinema; il punto di vista prescelto per narrare la vicenda storica è quello della gente comune con l’obiettivo di ricostruire, attraverso i gesti semplici dei cittadini, le ultime ore di vita nelle città di Pompei ed Ercolano fino al momento della celeberrima eruzione del Vesuvio nel 79 d.C.

La Soprintendenza speciale di Napoli e Pompei, che ha collaborato al progetto, ha concesso in prestito ben 450 reperti tra affreschi, mosaici, gioielli, oggetti di uso comune (come una culla e numerosi utensili), e alcuni degli impressionanti calchi in gesso delle vittime dell’eruzione.
Il curatore della mostra, Paul Roberts, sottolinea come paradossalmente grazie a quell’immane tragedia oggi possiamo conoscere e analizzare la vita quotidiana di due tipiche città romane.
♥ CONTINUA A LEGGERE… ♫

02

Chi ha incastrato Roger Rabbit compie 25 anni: ecco le creazioni ispirate a Mr. and Mrs. Rabbit

01
Who Framed Roger Rabbit? © Disney-Touchstone Pictures

 

Chi non conosce il mitico Roger Rabbit? A dirla tutta è la consorte del simpatico e buffo coniglio, protagonista del film Chi ha incastrato Roger Rabbit?, l’esplosiva Jessica, la prima immagine che viene in mente pensando alla pellicola prodotta da Steven Spielberg – per la regia di Robert Zemeckis – che è ormai un vero e proprio classico del cinema. Appena uscito, il film ha colpito soprattutto per il tipo di realizzazione a tecnica mista, con riprese dal vivo, animazione tradizionale ed effetti visivi.
Ebbene l’estate scorsa Chi ha incastrato Roger Rabbit? ha compiuto 25 anni! Infatti è stato trasmesso nelle sale americane il 22 giugno del 1988; per celebrare degnamente l’occasione è in vendita il Blu-Ray Disc del film rimasterizzato in alta definizione, disponibile già da settembre.

Tra i protagonisti (in carne ed ossa) spiccano Bob Hoskins nei panni del detective Eddie Valiant e Christopher Lloyd (il giudice Morton/Doom).

♥ CONTINUA A LEGGERE… ♦

08

Lovecraft Art: Artworks Inspired by Howard P. Lovecraft

01
© Matt Buck, H. P. Lovecraft

 

Halloween è ormai alle porte ma se non vi interessano i festeggiamenti a tema potreste riscoprire il genere horror attraverso i libri: mi riferisco a quello letterario inteso in senso classico e Howard Phillips Lovecraft è lo scrittore (e poeta-critico-letterario-saggista) che di fatto viene considerato il “papà” dell’horror-fantascientifico.
Le sue storie e i suoi personaggi sono entrati a far parte dell’immaginario collettivo a tal punto da diventare fonte inesauribile di ispirazione soprattutto presso giovani artisti talentuosi che si cimentano nella creazione di svariate opere: dai disegni in computer grafica a superbi gioielli e sculture di fattura artigianale, somiglianti in maniera impressionante alle creature che ne “infestano” i racconti.
★ CONTINUA A LEGGERE… ★

06

Una Notte al Museo 2013, appuntamento alla Reggia di Caserta

locandinaSe siete tra quelli che vedono i luoghi della cultura come “chiusi” e lontani dalla gente, dovrete ricredervi: Una Notte al Museo è il progetto pilota promosso dal MiBac per rilanciare il turismo culturale in Italia e avvicinare il nostro patrimonio artistico al maggior numero di persone possibile.
Partito lo scorso 27 luglio, c’è tempo fino a dicembre per visitare i musei e i siti statali (quelli archeologici solo fino a settembre) che aderiscono all’iniziativa. Infatti l’apertura serale dei luoghi della cultura è programmata per ogni ultimo sabato del mese, dalle 20:00 alle 24:00.

Mentre scrivo, il prossimo appuntamento è fissato per Sabato 28 settembre: poiché l’iniziativa coinciderà con le Giornate Europee del Patrimonio l’ingresso (anche quello serale) sarà gratuito! 🙂
Personalmente ho approfittato dell’apertura eccezionale della Reggia di Caserta (la più grande residenza reale al mondo con oltre 2 milioni di m³, proclamata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO): l’ho visitata proprio in occasione del primo appuntamento di luglio. Perché aspettare? 😉
★ CONTINUA A LEGGERE… ★

12

Paper Cutting, i mondi di carta evocati da Sarah Dennis

01
© Sarah Dennis, Fox

 

Sarah Dennis è un’ illustratrice freelance che vive a Bristol e che ha trascorso gran parte della sua giovinezza disegnando e sperimentando nuove forme d’arte.

Formatasi al Brighton City College, dove ha seguito un corso base di arte e design, Sarah da sempre trae ispirazione dai racconti popolari e soprattutto dalla preziosa collezione del nonno, composta da libri antichi e opere d’arte giapponese.

L’artista ha coltivato il suo talento lavorando a editoriali, disegni e animazioni per libri destinati ai bambini, poi si è specializzata nel paper cutting: la tecnica del taglio della carta (lo Scherenschnitte tradizionale) combinata col collage; ogni pezzo è realizzato a mano dal taglio eseguito con un coltello che permette di ottenere figure delicate e ricche di dettagli.

♥ CONTINUA A LEGGERE… ★

02

Denim Art: le sorprendenti creazioni in jeans di Ian Berry

01
© Denimu, The Wild One – Marlon Brando portrait

 

Il nome d’arte scelto dal britannico Ian Berry – alias Denimu – la dice lunga sulla sua ossessione per il denim, proprio il materiale di cui sono fatti i mitici jeans, ovvero “il tessuto democratico per eccellenza, indossato da tutti, dal contadino al nobile, dal lavoratore manuale all’oligarca.”

Ian infatti realizza ritratti e paesaggi urbani stupefacenti e ricchi di dettagli utilizzando semplicemente jeans smessi, armeggiando con colla e stracci (anche ricolorati) sa rendere persino il contrasto luce-ombra e le sfumature, nonché la profondità delle sue composizioni. ♥ CONTINUA A LEGGERE… ♦

04

I Ritratti in SWAROVSKI® di Claire Milner

01
© Claire Milner, Diamond Queen, 2012

 

Claire Milner è recentemente salita alla ribalta dopo aver realizzato un’opera per la popstar Rihanna (un ritratto di Marilyn Monroe composto da Swarovski); un bel traguardo se si pensa che ha iniziato come grafica e illustratrice freelance a Londra, esperienza da cui trae tuttora ispirazione per le sue originali creazioni.

L’artista inglese si è specializzata in quelle realizzate con Swarovski che hanno riscosso un successo globale; sono ritratti originali – soprattutto di persone e animali – composti da parti dipinte e impreziositi dai celeberrimi cristalli (applicati tutti rigorosamente a mano). I cristalli incorporati alle opere riflettono più di un colore – dal rosso al bianco al blu – a seconda della luce e dell’angolo di visuale, così i soggetti ritratti scintillano con effetti sempre nuovi e inaspettati.
♥ CONTINUA A LEGGERE… ★